Chi sono

Paola Orsini

Paola Orsini

Ciao, mi presento, mi chiamo Paola Orsini e sono una mamma lavoratrice a tempo pieno che dal 2013 si è dovuta confrontare con un problema che, anche se non posso assolutamente definire gravissimo, mi ha creato non pochi disagi e difficoltà nella vita di tutti i giorni: ossia l’allergia al nichel.

Ho deciso di creare questo progetto per aiutare tutte le persone che hanno il mio stesso problema a non demoralizzarsi, e per far conoscere tutti vari aspetti di questa allergia.

Specifico che non sono né un medico né una farmacista, sono semplicemente una paziente che, dovendo affrontare un problema, ha deciso di informarsi per cercare di risolverlo nella maniera più naturale (quando ciò sia possibile) senza ricorrere all’eccessivo uso di farmaci.

La mia storia

Fin da molto piccola ho sofferto di parecchie allergie che però fortunatamente sono sempre riuscita a tenere “sotto controllo” con brevi cure farmacologiche soprattutto nel periodo primaverile. Qualche anno fa e precisamente nel 2010 decido di rifare le prove allergiche dopo l’ennesima giornata passata interamente con il fazzoletto in mano senza avere nessun tipo di raffreddore, ma semplicemente una rinite tipicamente allergica.

Da queste prove esce fuori una novità rispetto alle allergie che già conoscevo, ossia il nichel. Eh si, per me è stato abbastanza sconvolgente soprattutto perché nella struttura dove ho svolto le prove mi hanno proposto una dieta che, prima di tutto sconvolgeva completamente le mie abitudini alimentari ed in secondo luogo era molto limitata a pochissimi alimenti peraltro ripetuti sia a pranzo che a cena.

In quel periodo però lavoravo fuori casa, vivevo da sola, decido quindi di seguire per un periodo molto limitato quella dieta.

Le cose sono inziate a cambiare nel 2013, quando con mio figlio che aveva un anno e soffriva di una dermatite atopica a dir poco “imbarazzante”, anche io comincio ad avere problemi di dermatite soprattutto alle mani.

A quel punto comincia il pellegrinaggio nei vari studi medici, sopratutto dermatologici nel mio caso, per cercare di risolvere un problema di dermatite che diventava sempre maggiore e mi provocava non pochi problemi tra cui un prurito insopportabile soprattutto notturno alle mani ma non solo.

Ti descrivo brevemente i sintomi che ho avuto, io la mattina mi svegliavo con le mani piene di ferite, farmi la doccia era diventato un incubo, l’acqua calda sembrava mi desse sollievo ma poi mi infiammava la pelle ancora di più, avendo un bimbo piccolo dovevo cambiarlo e non riuscivo a muovere bene le mani perché avevo molte ferite. Per non parlare del lavoro, stando al pubblico non potevo più presentarmi così ed ero costretta ad indossare dei guanti bianchi comprati appositamente in farmacia.

Posso tranquillamente dire che mi sentivo piuttosto disperata soprattutto perché non vedevo una via d’uscita al problema, i vari medici mi davano delle cure più o meno forti a base principalmente di cortisone o per bocca o sottoforma di punture che mi dava dei brevi periodi di sollievo, ma non risolvevano il problema.

Finalmente sono riuscita a trovare un medico che ha deciso di approcciare il problema in maniera diversa, ossia cercando di analizzare la causa. Ci sono voluti mesi, altri esami, altri farmaci, piccole ricadute ma alla fine posso dire di aver “imparato” a convivere serenamente con questo problema senza avere alcun sintomo.

Questo progetto nasce proprio dall’obiettivo di riunire in un unico blog tutto quello che ho scoperto sull’intolleranza al nichel, in maniera tale da farti risparmiare tempo prezioso e soldi per cercare di risolvere o di alleviare il problema.

disintossicarsi-dal-nichel-guida

    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Giuseppe, siamo tutti bella stessa barca ;). Iscriviti alla mia newsletter dove suggerisco alcuni rimedi naturali a chi lascia la propria email nel modulo qui a destra o nella popup che ti appare dopo pochi secondi. Ho pubblicato diversi articoli che parlano dei sintomi e dei rimedi per curare questo problema. Leggiti bene i miei post e poi chiedimi eventualmente altre domande nei post e non in questa pagina. Grazie.

      Rispondi
    2. Flora Malaspina

      Ciao Paola mi chiamo Flora.
      Soffro di allergie multipli soprattutto da Nichel. Appena tocco un alimento stò male .
      Mi colpisce sopratutto il volto . Prima di scoprire le mie allergie avevo terribili dolori alle ossa , camminavo ha stento. I dolori mi partivano dalla pianta dei piedi fino fino alla testa. Con sensazione di come qualcosa che mi tirava. Prima dei dolori, durante il mio arco di tempo avevo vomito,nausea, dormivo per tre 2/3 giorni tale che non riuscivo ad alzarmi dal letto, mi sentivo spesso la pressione bassissima, giramenti di testa, nervosa è svenivo.Dopo questa fase iniziavano i miei dolori, prima solo le giunture ginocchia, polsi e giunture braccia.Poi iniziavano dolori alle mani . le persone che mi vedevano pensavano che avevo artrosi/artrite. Ancora prima di saperlo ho sempre rifiutato terapie cortisoniche. Mi curavo con Artiglio del Diavolo, Cartilagine di Squalo ecc. In seguito Prurito insopportabile tale che la notte non dormivo. Non ti dico quello che ho passato poichè mi colpiva anche il viso. Finalmente il mio medico si decide ha farmi richiesta specialistica per allergie al Policlinico di messina . Appena arrivò il mio turno spiegando i sintomi alla’allergologa capì subito che soffrivo di allergie al nichel. Mi diede subito la dieta,iniziai la dieta stavo benino, almeno dolori e gli incredibili pruriti andavano via. Ho fatto i pack- test 23 cerotti alle spalle che stavo svenendo. Mi risultavano allergie multiple anche da contatto. Ma avendo altre manifestazioni cutanee andai da un omeopata che facendomi un test mi disse che sono sensibile al glutine, intollerante al lattosio. Il mio problema non è solo il Nichel ma anche il lattosio e glutine. Pensa che dramma nel fare attenzione al cibo . Quando sono sono sotto stress mangio poi stò malissimo. Puoi mettermi in contatto con un bravo Nutrizionista??? Da cinque mesi che conosco la Zeolite mi trovo benissimo, preferisco in polvere,poichè le capsule contengono nichel.Io non lo tollero il mais .La zeolite la compro in erboristeria si chiama Panaceo Med ( zeolite clinoptilolite attivata) la compro 48.50. Se hai pagina facebook ti dò amicizia Flora Malaspina. Scusa se mi sono prolungata molto ma ho dovuto faticare con il medico per fargli capire che mi veniva sempre la nausea quando mangiavo o sentivo odore . Non solo mi lamentavo che spesso avevo giramenti di testa,pressione bassa.Incomprensione è brutta mi diceva il medico che era nervosismo, mentre per la pressione bassa dovevo mangiare di più. Che fatica farmi comprendere che stavo e stò male quando mangio.

      Rispondi
      1. Paola Orsini Autore articolo

        Ciao Flora, grazie per aver condiviso la tua lunga esperienza con l’allergia al nichel insieme al lattosio e al glutine.

        Non posso consigliarti un nutrizionista perchè io non mi affido più a nessuno da molto tempo e non abito vicino a te, non ho conoscenze di nutrizionisti bravi in tutta l’Italia.

        Mi fa piacere che comunque usi la Zeolite attivata che uso anch’io da un paio d’anni con grande soddisfazione.

        Riguardo le ricette per intolleranti a nichel, lattosio e glutine, posso consigliarti di dare un’occhiata al canale video di Polvere di Riso, la ragazza è allergia anche lei a nichel e lattosio.

        La trovi qui:
        https://www.youtube.com/channel/UCBfhkI1WC4uVkiKqA6uzLSw

        Spero di averti dato un buon consiglio.
        Al Tuo Benessere.

        Rispondi
  1. sandroc

    mia mamma ha scoperto di essere allergica al nichel e mi chiedo se ci sono rimedi naturale per risolvere il problema invece del vaccino medico…
    grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Sandro, grazie per la tua domanda. Lascia la tua email nel modulo qui a sinistra per ricevere gratis il primo capitolo della mia guida su come disintossicarsi dal nichel con un rimedio naturale.

      Rispondi
  2. sandra

    Ciao Paola,grazie per questo blog, l’ho trovato molto interessante ..sono allergica al nichel e questo mi ha provocato parecchi problemi di aumenti ponderali incontrollati e incompresibili( sono macrobiotica e non mangio carne da molti anni), in piu sbalzi di umore e astenia continua .
    Subito davo la colpa ad altre cose ,alla mia vita frenetica , allo stress…invece dopo che ho intrapreso una dieta disintossicante mi sono sentita rinascere, per non parlare poi del mal di testa che è completamente sparito.
    Assumerò sicuramente la Zeolite, fino ad ora ho assunto l’Enterosgel ma preferisco assumere prodotti naturali

    Rispondi
  3. simona

    Ciao! ho scoperto da poco di essere allergica al nichel, ma ho ricevuto poche informazioni a riguardo… mi chiedevo, c’è un modo per capire se l’allergia riguarda anche gli alimenti o è solo da contatto? ho letto che non per forza le due cose sono correlate, è vero?
    grazie mille

    Rispondi
  4. Paola Orsini Autore articolo

    Ciao Simona, grazie per la tua domanda. Si hai ragione, non sempre chi è allergica al nichel come noi ha entrambi i problemi (gastrointestinali e cutanei).

    Io ho principalmente un problema cutaneo, e risolvo prendendo dei rimedi naturali che non mi intossicano anche dai farmaci.

    Qui trovi altre info in merito ai test da fare per capire che tipo di allergia abbiamo contratto:
    http://www.allergianichel.com/test-allergia-nichel/

    Al Tuo Benessere.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *