Priv8 Home Root Uploader by Mr. Error 404 - IndoXploit
Linux ssd2.serverwl.com 3.10.0-427.10.1.lve1.4.7.el7.x86_64 #1 SMP Sat Apr 2 12:09:46 EDT 2016 x86_64
  1. Maria Cristina Melis

    Salve io avrei una domanda. …cosa pensa lei e tutti coloro che cercano articoli cucina no nichel dei contenitori da forno ULTRA PRO della Tupperware creati in Polimero Cristalli liquidi ??? Da usare in forno tradizionale +250 C microonde 800w frigo freezer -25 C e lavabili in lavastoviglie? ? Grazie

    Rispondi
  2. loredana

    molto interessante tutto …vorrei conoscere alcune marche di barbecue con griglia senza nichel e che tipo di griglia usare….ghisa, ghisa smaltata, acciaio inox senza nichel ecc
    grazi mille
    loredana

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Loredana, come suggerito anche in questo articolo, l’acciaio inox 18/10, se sei fortemente allergica al nichel potrebbe essere un problema. Se invece la tua allergia è lieve oppure non ne fai un abuso, quindi non accumuli tanto nichel nel corpo, puoi vedere questo tipo di griglie:

      http://bit.ly/griglie-barbecue-acciaio-inox

      Se vuoi usare la ghisa, ottima da sostituire all’acciao inox, questa è un’ottima griglia che è super consigliata su amazon ed ha un sacco di recensioni positive:

      http://bit.ly/griglia-ghisa

      Spero di esserti stata di aiuto. A presto e grazie per aver lasciato il tuo commento. Facci sapere poi cosa acquisterai.

      Rispondi
  3. Paola Orsini Autore articolo

    Ciao Lea, benvenuta su AllergiaNichel.com. Io cucino con griglie con ghisa e non ho visto problemi o reazioni anche dopo alcuni giorni o settimane dal suo utilizzo.

    Questa è la griglia che ho suggerito a Loredana, che ha le migliori recensioni e commenti positivi:

    http://bit.ly/griglia-ghisa

    Spero di esserti stata di aiuto.

    Rispondi
  4. Nicola

    Buona sera signora Paola
    complimenti per il Sito, ottimo lavoro
    forse anche io ho problemi col Nichel
    a giorni dovrei fare una serie di analisi clinicle
    mi permetta una domanda circa i tegami
    quelli in terracotta [qui in Puglia, Manduria (TA) o Noicattaro (BA)]
    contengono Nichel ?
    e quelli in ceramica (Bianca), anche per fornelli a gas e forno ?
    in casa abbiamo un servizio completo con piatti e pirofile

    Grazie per la cortese attenzione
    un GRAZIE sincero per i suoi consigli

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Nicola, grazie per la tua domanda e per i complimenti. Mi fa molto piacere essere di aiuto a chi come me ha questo problema e non sa di preciso come risolverlo o cosa fare per disintossicarsi o non intossicarsi di nuovo.

      Non so come sono realizzate le pentole nella tua Puglia, ma la terracotta più sicura ha subìto un processo di vetrificazione e non dovrebbe contenere metalli pesanti o sostanze tossiche. Comunque non ti fidare del mio solo consiglio e chiedi anche ad esperti del settore, sopratutto allergologi esperti.

      Anche la ceramica non contiene nichel, quindi non dovresti avere problemi nell’usare pentole e accessori in ceramica, vetro, plastica o teflon.

      Spero di averti offerto qualche buon consiglio.
      Al tuo Benessere.

      Rispondi
      1. gg

        Ciao, vorrei chiederti un chiarimento riguardo alla prova del magnete per verificare la presenza di nichel. Guardando la conduttività dei metalli risulta che il nichel è attratto dai campi magnetici della calamita. Quindi dovrebbe essere il contrario di ciò che è riportato nell articolo. Cioè se la pentola è attratta dalla calamita contiene nichel quindi NON si deve procedere all acquisto

        Rispondi
        1. Paola Orsini Autore articolo

          Ciao Giulia e grazie per la tua precisazione. Hai ragione tu e ho sbagliato io. E’ esattamente il contrario di quello che ho detto. Ho corretto l’articolo. Grazie ancora per avermelo fatto notare, mi era sfuggito!

          Rispondi
          1. Maurizio

            Ciao, ma in realtà é il contrario….
            Se la calamita si attacca siamo in presenza di un acciaio SENZA NICHEL.
            Ti consiglio di verificare e correggere onde evitare spiacevoli situazioni…
            Un abbraccio

          2. Paola Orsini Autore articolo

            Grazie Maurizio per il tuo aggiornamento. Da quello che ho capito, la cosa migliore è acquistare pentole con la dicitura chiara Nichel free o sigle simili. Tutto il resto non conta. Per questo motivo cancellato dall’articolo la questione della calamita SI o calamita NO ;).

        2. Rachele

          Ma con la cucina ad induzione come si fa con le pentole? Le pentole adatte alla cucina ad induzione sono quelle magnetiche. Help me!

          Rispondi
          1. Paola Orsini Autore articolo

            Ciao Rachele, grazie per il tuo aggiornamento. Personalmente non ho una cucina a induzione ma dopo una veloce ricerca su Internet ci sono molte scelte per pentole a induzione senza nichel.

            Al Tuo Benessere.

  5. costanzo

    scusa non ho capito una cosa.. dici che il nichel è nell’alluminio e poi consigli la pentola in lega di alluminio Pentola di GSW con Coperchio?????

    perchè????

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Costanzo, grazie per la tua domanda. Le pentole e le padelle senza nichel che ho selezionato in questa mia guida sono state selezionate in base alla dicitura “senza nichel”. La pentola a cui ti riferisci viene certificata come senza nichel, ecco perchè l’ho inserita nella lista.

      Spero di aver risposto alla tua domanda.
      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  6. Olga

    Salve, ho scoperto da poco che la mia allergia al nichel ( sempre stata solo da contatto) è diventata alimentare!! Ho acquistato delle pentole PFOA FREE e vorrei sapere se posso stare tranquilla oppure se ho sbagliato acquisto!
    Grazie per un eventuale risposta.

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Olga, grazie per la tua domanda. Intanto hai fatto sicuramente bene ad acquistare pentole senza PFOA. Per avere la certezza assoluta che le pentole siano senza nichel, controlla che ci sia anche la dicitura Nichel free.

      Se non c’è la voce “nichel free” o “no nickel” o “nichel tested” allora al 100% non saprai se le tue pentole sono anche senza nichel.

      Spero di averti dato qualche buon consiglio.
      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  7. vania

    Ciao Paola. Ho visto che qui si parla di pentole. Ma mi chiedevo se con il magnete si poteva anche capire se la bigiotteria contiene nichel. Grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Vania, grazie per la tua domanda. Sinceramente non ho mai provato. Per evitare problemi, ho eliminato completamente la bigotteria così risolvo il problema semplicemente e alla radice.
      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  8. Claudia

    Ciao, nel manuale di istruzioni del Bimby tm5 c’è scritto solo “acciaio inossidabile”. Va bene utilizzarlo? Ho fatto la prova della calamita e non si attacca né dentro né fuori il boccale. Grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Claudia, grazie per la tua domanda. Io non ho il Bimby ma dalle informazioni che ho raccolto, non dovrebbe andare bene per noi allergiche al nichel. Poi magari non hai problemi, ma io intanto posso dirti queste informazioni. Il boccale del Bimby è in acciaio inox 18/10 e ciò significa che ha il 10% di nichel e con il calore può rilasciare infinitesimali (ma pur sempre parti) di nichel..

      Magari usalo non spesso nel caso tu stia seguendo una dieta disintossicante oppure se vuoi tenere bassa la tua intossicazione a questo metallo pesante.

      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Franca, grazie per la tua domanda. Le pentole AMC non le conosco e non saprei rispondere alla tua domanda. Nel post qui sopra trovi le pentole senza nichel che ho testato o comprato io stessa. Quindi puoi basarti sull’elenco segnalato qui. Per il resto, se hai dubbi o domande, ti consiglio di contattare direttamente l’azienda produttrice.

      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  9. Blanca

    Chao sono Blanca ..da poco ho comprato Bateria completa de Mondial Casa de la tv…..acciaio inox 18/ 10 …..ho descoperto che sono allergica A Nichel con +++ ……che devo fare …

    Rispondi
  10. Carlo

    Salve, vorrei sapere se potreste indicarmi una caffettiera moka che non contenga nichel.
    Ho provato a contattare alcuni negozi ma non ho trovato niente, potete aiutarmi?
    Grazie e buona giornata

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Carlo, mi dispiace ma personalmente non conosco delle moka che non contengono nichel, credo sia molto improbabile che riuscirai a trovarne una ;). Prova a vedere se le fanno di ceramica, magari sei fortunato. Al Tuo Benessere.

      Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Gianluca, potresti provare ad usare la carta forno da mettere sopra il testo della pizza? Purtroppo credo sia in alluminio quindi non va bene per noi allergiche al nichel.

      Rispondi
  11. Carmine

    Ciao,
    Le pentole per piano a induzione di ikea sono senza nichel? Ti faccio questa domanda perché nel tuo articolo ho letto che se il magnete si attacca sono senza nichel e quelle sono molto magnetiche anche perché senó non andrebbero bene per l’induzione. Grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Carmine, ho corretto l’articolo perchè Giulia in un commento precedente mi aveva fatto notare l’errore. Se la calamita si attacca alla pentola allora contiene Nichel.

      Per essere certi poi, io acquisto solo pentole con la dicitura Nichel Free, perchè non basta che siano PFOA Free.
      Spero di esserti stata di aiuto.

      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  12. Nancy

    Buongiorno, ho letto con interesse questo articolo. Che mi sai dire delle pentole in rame? Mi riferisco in special modo a quella che viene pubbilicizzata ultimamente in tv. Grazie e complimenti ancora per la precisione.

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Nancy e grazie per il tuo messaggio. Il rame contiene Nichel e non possiamo usare pentole con questo metallo. Spero di esserti stata di aiuto. Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  13. Luca

    Ciao Paola… grazie, mi hai aperto un mondo; sono stato sempre scettico verso il metallo ma per pigrizia e confusione tra le cose che leggevo, non ho mai cambiato il set di vecchie pentole.
    Ora, piano piano, vorrei farmene un altro… pensavo di prendere queste due intanto
    https://www.amazon.it/PENTOLA-PYROFLAM-MANICO-19-55408005/dp/B00BEX6Y5C/ref=pd_sim_201_5?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=NV6VM1H2TDZ02C01HYVV

    https://www.amazon.it/dp/B001QOOB36/_encoding=UTF8?coliid=I20ZIFJDEZFJKI&colid=39V41D5JL4Q6Y&psc=0

    Ho visto il tuo video, mi sembra che anche tu abbia preso all’inizio una Pyrex.
    Ah, poi vorrei un tuo parere sulla terracotta, ci ho sempre cucinato cerali, pensando fosse una buona alternativa alla casseruola in acciaio… ma non ne sono più tanto sicuro…

    Un’abbraccio!

    Luca

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Luca, mi fa molto piacere di averti dato buoni suggerimenti.

      Il video non è mio ma di una ragazza allergica al nichel come noi che cura un’ottimo canale video su Youtube, che ti consiglio di seguire.

      La terracotta più sicura ha subìto un processo di vetrificazione e non dovrebbe contenere metalli pesanti o sostanze tossiche. Comunque non ti fidare del mio solo consiglio e chiedi anche ad esperti del settore, sopratutto allergologi esperti.

      Anche la ceramica non contiene nichel, quindi non dovresti avere problemi nell’usare pentole e accessori in ceramica, vetro, plastica o teflon.

      Rispondi
      1. Luca

        Grazie mille per la risposta!
        Ho preso una casseruola in vetro, è molto bella… cercherò di informarmi di più!
        Grazie ancora!

        Rispondi
        1. Paola Orsini Autore articolo

          Ottimo Luca, grazie per aver condiviso qui la tua scelta. Aggiornaci se trovi altre pentole senza nichel, sarà di aiuto anche a chi le sta ancora cercando.

          Al Tuo Benessere!

          Rispondi
  14. Marta

    Buongiorno, mi chiedevo se avesse informazioni riguardo borracce in acciaio nikel-free. Cercavo un’alternativa ecologica alle bottigliette in plastica, che utilizzo giornalmente, ma tutte le borracce che ho trovato, online o in negozi, sono inox 18/8, che immagino sia una percentuale eccessiva per chi come me è allergico.
    Ho utilizzato saltuariamente (per gite in montagna o simili) delle borracce di acciaio e non mi hanno dato particolari problemi, ma temo che un utilizzo “intensivo” possa invece farsi sentire.
    Grazie mille, buona giornata!

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Marta, grazie per il tuo aggiornamento. Non conosco e non ho mai usato borracce in acciaio, quindi mi dispiace ma non posso esserti di aiuto.

      Se comunque hai notato che non hai sintomi dopo aver usato queste borracce, probabilmente puoi dormire sonni tranquilli. Certo, meglio evitare qualsiasi contatto con il nichel ;).

      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  15. Emilia

    Salve mi chiamo Emilia e da qualche giorno ho scoperto che mia figlia di due anni e mezzo è allergica al nichel e quindi mi sto informando su tutto. Devo comprare tutto di nuovo, cacciare di casa tutto ciò che contiene nichel visto che è allergia anche da contatto ecc ecc… ma la cosa che mi preoccupa molto è l alimentazione ovviamente..èanche intollerante al lattosio e con una predisposizione all intolleranza al glutine….le cose che più le piacciono non le potrà più mangiare.
    Inoltre leggo che anche i lieviti non vanno bene.. allora cosa posso utilizzare al loro posto per dolci e pizza e pane?
    Puoi darmi qualche suggerimento in più sull alimentazione?
    Inoltre devo cambiare anche i rubinetti vero? Sono in acciaio inox…
    Grazie mille per la disponibilità
    Un caloroso saluto
    Emy

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Emy, grazie per aver condiviso la tua situazione. Allora, riguardo alle allergie sui bimbi piccoli ho qualche perplessità che siano molto attendibili, quindi io rifarei poi un test tra qualche anno per confermare che ci sia realmente un problema (te lo dico per esperienza personale).

      Ora, per l’intolleranza al lattosio è molto semplice: elimina latte e latticini. Non aver paura, non gli levi nessun nutrimento. Noi siamo l’unica specie animale che beve il latte di un altro animale e che sopratutto, continua a berlo anche quando non serve. Non non siamo stati “costruiti” per assimilare e digerire il latte e i suoi derivati, quindi stai tranquilla e vedrai che eliminando latte e latticini scompariranno anche il 90% degli eventuali raffreddori, tosse, influenze, etc.

      Anche mio figlio, che non è intollerante al lattosio ho eliminato quasi al 100% tutti i latticini (a parte un pò di parmigliano ogni tanto perchè gli piace e uno sgarro ogni tanto non lo danneggia). Da quando non gli diamo più latte e i suoi derivati non ha più i forti e continui raffreddori che aveva prima. Abbiamo risolto senza dare nessun farmaco e senza riempirlo di prodotti omeopatici costosi che non gli facevano assolutamente nulla.

      Alla tua piccola, ad esempio potresti sostituire il latte di mucca con il latte di riso (preferisci quello senza olio di girasole).

      Per l’intolleranza al glutine, la stessa cosa. Elimina i dolci, la pizza e il pane. Se vuoi star bene tu e anche tua figlia, questa è la soluzione migliore. Drastica, senza compromessi. Dolci, pasta, pane, pizza non sono alimenti fondamentali per la nostra sopravvivenza, se li elimini non succede nulla, migliori solo la qualità della tua vitae dei tuoi cari.

      I rubinetti: se segui queste indicazioni, probabilmente nell’arco di qualche mese la bimba non avrà più problemi, e non dovrai sostituire nessun rubinetto ;).

      Solo per precauzione, puoi far uscire l’acqua per un pò, in modo da eliminare eventuali residui di metalli pesanti che si sono fermati nelle tubature.

      Spero di averti dato delle informazioni che ti aiutano a disintossicare la tua bambina.
      Al Tuo Benessere!

      Rispondi
  16. Emilia

    Ciao Paola il mio problema era solo quest altra novità sull allergia al nichel rilevata con i plick allergici che fanno ora sui bimbi anche di poche settimane infatti a differenza della figlia di mio marito che ora è grande e che quando li fece verteva sul sangue e quant altro questo nuovo metodo è totalmente diverso. Mia figlia siccome avvertiva i sintomi allora il pediatra ha ritenuto opportuno farlo.
    Difatti la zona arrossata era solo quella al lattosio cge sapevamo già visto che aveva l intolleranza e quella al nichel…
    Così ci disse che la bimba avvertiva quei problemi perché era intossicata dal nichel e si doveva disintossicare. La scelta quindi di eliminare i cibi che contengono in quantità maggiore il nichel.
    Nella prossima settimana devo portarla da un allergologo e verificherà se sia il caso di farle anche il test con i cerotti alla schiena..così mi ha detto.
    La mia preoccupazione era solo dovuta a come sostituire alcuni alimenti tipo il lievito per dolci e per salati ecc…
    Ovviamente verrà seguita da un allergologo specialistico ma volevo qualche qualche suggerimento visto che l appuntamento era per mercoledi prossimo e volevo iniziare già ora a sostituire qualcosa.
    Per il resto il lattosio lo abbiamo già eliminato da tempo e per la predisposiziobe all intoleranza al glutine vario molto la sua alimentazione utilizzando riso Venere o integrale invece del bianco, prediligendo farina tipo 1 2 e di altri cereali piuttosto che la bianca e via dicendo.
    Grazie mille per la risposta
    Emy

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Vera, grazie per il tuo aggiornamento. Personalmente non le ho mai comprate quindi non posso darti nessun feedback dalla mia esperienza diretta. Mi dispiace non esserti stata di aiuto. Al Tuo Benessere

      Rispondi
  17. Lucia

    Buonasera,
    se fosse possibile vorrei un chiarimento. Ho scoperto da poco di essere allergica al Nickel. L’allergologa mi ha dato un foglio dove c’è espressamente scritto di non utilizzare pentole in acciaio inox 18/10 , ma solo pentole in teflon o in vetro. Leggendo il tuo articolo tu scrivi:
    “Pentole nichel free: qualche consiglio per cominciare
    Il nichel si trova:

    nelle pentole smaltate
    NEL TEFLON
    nell’alluminio
    e anche in una parte dell’acciaio inossidabile.”

    Quindi dici di non poter utilizzare il Teflon (te l’ho scritto in maiuscolo per farti capire meglio).
    Poi però suggerisci l’acquisto di pentole e padelle della Ballarini dove c’è scritto free nickel, e sono proprio pentole in Teflon.
    Potresti darmi qualche chiarimento?
    Grazie mille.

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Lucia, grazie per il tuo aggiornamento. La tua allergologa ha ragione, le pentole in teflon possiamo usarle. C’è un errore nell’articolo che vado subito a correggere. Grazie per avermelo segnalato.

      Al Tuo Benessere!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *