Priv8 Home Root Uploader by Mr. Error 404 - IndoXploit
Linux ssd2.serverwl.com 3.10.0-427.10.1.lve1.4.7.el7.x86_64 #1 SMP Sat Apr 2 12:09:46 EDT 2016 x86_64
  1. Paola Orsini Autore articolo

    Ciao Manuela, si purtroppo la soia è uno degli alimenti ricco di Nichel, quindi anche i prodotti realizzati con questo legume non sono consigliati per chi deve disintossicarsi da questo metallo pesante.

    Per conoscere meglio un elenco con i prodotti con e senza Nichel che io posso assumere (l’allergia è molto personalizzata e cambia di caso in caso) ho creato due guide da cui prendere spunto qui:

    http://www.allergianichel.com/alimenti-che-contengono-nichel/
    http://www.allergianichel.com/alimenti-senza-nichel/

    Tu hai scoperto di essere allergica e volevi sapere se potevi mangiare la soia?

    Rispondi
      1. Paola Orsini Autore articolo

        Ciao Agata, grazie per la tua domanda. Da quelle che sono le mie informazioni, la cannella contiene nichel e non può essere utilizzata per chi come noi è allergica a questo metallo pesante.

        Rispondi
          1. Paola Orsini Autore articolo

            Grazie per aver condiviso la tua esperienza personale Silvia. Sono felice che tu possa mangiare la cannella perchè di solito è vietata per noi allergiche al nichel.

            Al Tuo Benessere.

    1. Claudia

      Sono allergica al nichel ed ho una grande confusione.. Perché non solo quella ma anche al grano e intollerante al lattosio… Quindi non so come muovermi

      Rispondi
  2. rita

    Salve. Scusate ma trovo ci siano delle contraddizioni. Mi riferisco in particolare alla ricetta del Riso venere con gamberi e verdure. I gamberi sono contemplati tra gli alimenti contenenti nichel. Perché vengono poi proposti nella ricetta?

    Rispondi
    1. Valentina

      Hai perfettamente ragione, inoltre il riso ha il nichel, quindi tutte le ricette a base di riso non possono essere utilizzate. E’ meglio utilizzare il farro.

      Rispondi
      1. Marta

        Il riso non contiene nichel, il riso Venere si in quanto integrale.
        Il farro è un cereale e quindi è vietato.

        Rispondi
    2. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Rita, grazie per la tua segnalazione. Ho eliminato la ricetta con gamberi e verdure perchè hai ragione sul fatto che i crostacei contengono Nichel. Se trovi altre inesattezze segnalalo pure e se ci invii una o più ricette mi farebbe molto piacere che la condividessi nei commenti qui sotto. A presto.

      Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Emanuela, grazie per il tuo prezioso contributo. Ho modificato il post consigliando di non usare il pepe. Se hai altri consigli o trovi altre inesattezze commenta pure questo post. Se vuoi condividere invece delle tue ricette senza nichel, ti invito a lasciare la tua migliore ricetta nei commenti di questo post. A presto.

      Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Carmen, non ho capito la tua domanda, potresti essere più precisa? E’ presente una ricetta con il riso, a me non da fastidio, a te si? Fammi sapere. Grazie.

      Rispondi
  3. Annamaria

    Salve sono Annamaria, da circa 4 mesi e mezzo sto soffrendo di cefalea continua (sebbene fossi già abituata) associata anche da disturbi di vario genere tra cui spossatezza continua, insonnia, e dolori articolari.

    Ho iniziato ad indagare su vari fronti tra cui allergie infatti ho scoperto di essere allergica al nichel oltre che anche a uova-cavoli-tonno-mandorle-cacao-nocciole ed inoltre sono intollerante al lattosio.

    Ho serie difficoltà per alimentarmi, ovunque io mi giri c’è nichel oppure alimenti di cui sono allergica….. molto disagevole devo dire. Mi piacerebbe avere delle indicazioni, consigli e magari ricette… Grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Annamaria, grazie per aver segnalato la tua esperienza personale.

      Partiamo dalle informazioni più facili che possono darti in base alla mia esperienza diretta come allergica al nichel da qualche anno a questa parte.

      Intolleranza al lattosio: non ti preoccupare, c’è solo una cosa da fare, semplice e senza troppi giri di parole. Elimina tutto ciò che è latte e derivati del latte (latticini e alimenti che contengono latte).

      Io ho eliminato da qualche mese anche latte e latticini, e sto molto meglio.

      Altra cosa che puoi provare a fare che a me sta dando grandi soddisfazioni, ma come dico sempre, non è detto che funzioni per tutti, ma puoi provare perchè è indolore, non costa nulla e non devi assumere farmaci.

      Prova a fare dei digiuni intermittenti. Cosa significa? Significa che ad esempio, come faccio io da un pò di tempo, salto la colazione (ho eliminato latticini e qualsiasi tipo alimento con zucchero, quindi dolci e biscotti).

      Fare un digiuno di questo tipo di permette di far ripulire il tuo corpo dalle tossine accumulate e dai modo al tuo organismo di auto-curarsi.

      Non è una strana moda, funziona, prova e mi saprai dire. Per non farti venire fame però, la sera devi mangiare di più, sopratutto proteine (carne e pesce).

      Se non ce la fai a saltare la colazione, prova a saltare il pranzo. L’importante che dai al corpo circa 7/12 ore senza assumere cibo, vedrai che già questo ti darà qualche risultato positivo.

      In base alla tua allergia, ti consiglio insieme:

      – all’eliminazione del latte e derivati
      – all’eliminazione dello zucchero e a tutti gli alimenti che lo contengono
      – al seguire il digiuno intermittente

      di provare la dieta Paleo. Io la sto seguendo da alcune settimane, con difficoltà perchè per noi allergiche è tosta, visto che alcuni alimenti non li possiamo mangiare.

      Qui trovi un libro che ti consiglio di leggere -> http://amzn.to/2d8MrM1

      Per disintossicarti dal nichel invece, ti consiglio di scaricarti il primo capitolo della mia guida che trovi su questa pagina:
      http://allergianichel.com/my/disintossicarsi-dal-nichel/

      Spero di averti dato dei buoni consigli da seguire. Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  4. Rosy

    Salve a tutti io purtroppo sono allergica al nikel da anni ma tre anni fa sono arrivata al punto l allergia e grave non riuscivo più a mangiare nulla stavo male e il mio allergologo mi ha fatto prendere il vaccino al nikel x quanto riguarda il mangiare va meglio ma ci sono dei cibi ke devo stare lontana anke prendendo il vaccino ! Ora sono iniziati i farmaci xké come sapete anke i medicinali sono pieni di nikel !

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Rosy, grazie per aver condiviso con la Tribù di AllergiaNichel.com la tua esperienza personale. Fai bene a cercare di evitare al massimo i farmaci e gli alimenti a più alto contenuto di Nichel. Ho letto nei vari gruppi su Facebook che alcune persone non hanno ottenuto grossi benefici dopo il vaccino. Personalmente non l’ho mai fatto perché riesco a mangiare solo prodotti e alimenti con basso contenuto di nichel o che non mi danno fastidio.

      Grazie ancora per i tuoi feedback.
      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  5. Brunella

    Buongiorno, sono una signora di 52 anni, da 12 anni ho scoperto di essere celiaca e per seguire la dieta senza glutine ho mangiato prodotti a base di mais. La conseguenza è stata che 10 anni fa, dopo diversi mesi di disagio per un forte prurito ed irritazioni cutanee ho scoperto di essere allergica al nichel.
    Cosa mi consigliate per la mia dieta?
    Grazie

    Rispondi
    1. Paola Orsini Autore articolo

      Ciao Brunella, grazie per la tua domanda. Non posso aiutarti nella dieta perchè non sono un medico o un nutrizionista. Ti consiglio di seguire un bravo specialista per risolvere il tuo problema di intolleranza sia al glutine che al nichel.

      Per la tua allergia al nichel ti consiglio di disintossicarti con dei rimedi naturali oltre che con una dieta detox.
      Qui ti indico il rimedio naturale che mi ha permesso di tenere a bada la mia allergia e non intossicarmi:

      http://www.allergianichel.com/zeolite-attivata/

      Spero di esserti stata di aiuto.
      Al Tuo Benessere.

      Rispondi
  6. Mina

    Ciao Paola sono Mina da sempre curo la mia pelle compreso il cuoio capelluto x la dermatite seborroica. Seguo un’alimentazione priva di glutine e lattosio oltre che lattasi. Faccio mille prove, combino gli alimenti nel modo giusto insomma mi informo in continuazione. Da circa due anni ho introdotto il miglio la quinoa, ogni giorno le mandorle le noci i semi di chia, srmi di canapa. , semi di lino, mirtilli prugne cannella x il metabolismo, molto zenzero molte tisane. Con tutto questo impegno la dermatite va meglio ma all’improvviso incomincia un forte prurito si arrossata la zona, vari
    ponfi e allora sono demoralizzata. Sarà quindi il nichel. Mangio molti legumi sgombri in scatola molto tonno piselli. Nn ti dico quando ho le vampate X ché sono in menopausa si accentua ancora di più il disagio e arrossamento. Auguri a tutti e ciao

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *