Colazione senza Nichel: Consigli e Ricette Utili

Anche tu inizi la giornata con una colazione senza nichel?

Hai problemi, non sai cosa mangiare, non hai più idee e mangi sempre le stesse cose?

Non preoccuparti, so bene come ti senti. Ci sono passata anch’io prima di te.

Dai un’occhiata a questo lunghissimo post super dettagliato per capire come risolvere questo problema e mangiare in modo variato e gustoso, anche se sei allergica al nichel come me.

L’allergia al nichel non deve essere sottovalutata in quanto provoca molti problemi alle persone che ne soffrono.

Per evitare tali problemi ed avere una vita sana e evitando di mettere a rischio il proprio benessere, è di fondamentale importanza seguire una particolare dieta alimentare iniziando la giornata con una colazione senza Nichel

In questo articolo scoprirai esempi pratici, cibi a basso contenuto di nichel che puoi tollerare, idee pratiche e una selezione delle migliori ricette scovate dal nostro super gruppo privato ed esclusivo su Facebook per mangiare senza nichel.

Sei pronta? Bene, iniziamo questo approfondimento.

alimenti no nichel
Guida Gratuita: Alimenti NO Nichel

Questo disturbo può dare sintomi fastidiosi come:

  • dermatite
  • dolori addominali
  • problemi di transito intestinale
  • cistite
  • mal di testa
  • presenza di afte e problematiche legate allo stomaco (come la gastrite).

Ma non è tutto qui, chi soffre di allergia al nichel può accusare anche:

  • aritmia cardiaca
  • crisi respiratorie
  • problemi dell’equilibrio
  • e spesso anche una copiosa perdita dei capelli.

Conosciuta come SNAS, la Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel, interessa maggiormente il mondo femminile che quello maschile di qualsiasi età e origine.

Le reazioni sono da contatto e avvengono sia all’esterno che all’interno dell’organismo umano che entra in contatto con tale metallo che è contenuto in molti alimenti.

Per questa ragione è importante seguire una dieta senza nichel specifica che garantisca il mantenimento di un buono stato di salute

Dieta Senza Nichel: I farmaci non sono la soluzione

Il nichel è un metallo molto presente in natura, se ne può trovare nella terra stessa, negli animali e nei vegetali.

In realtà questa sostanza svolge funzioni fondamentali per il normale svolgimento di diverse funzioni biologiche nel corpo umano dove, ovviamente, è presente in una certa quantità.

Inoltre si possono trovare specifiche quantità di nichel in alcuni sotto prodotti industriali tra cui il fertilizzante, il tabacco e il gas di scarico delle auto.

Non è ancora stata trovata una terapia capace di curare definitivamente l’allergia a questo metallo.

Non c’è un medicinale capace di eliminare il nichel dall’organismo di chi non lo tollera anche perché non sarebbe un bene visto che si tratta di una sostanza indispensabile al corpo umano.

Coloro che soffrono di SNAS, solitamente utilizzano gli antistaminici per curare i tipici disturbi che insorgono in presenza di questa allergia.

Questi medicinali però, devono essere prescritti dal medico specialista che si preoccupa di tenere sotto controllo gli effetti del nichel in collaborazione con allergologo e nutrizionista.

Seguire una dieta alimentare nichel free è la cura migliore per poter tenere sotto controllo la quantità di metallo che viene ingerita ogni giorno.

Quali sono gli alimenti che contengono nichel

La concentrazione di nichel presente nei cibi non si può determinare molto facilmente.

La cosa certa è che negli alimenti vegetali vi è una quantità maggiore di questo metallo in confronto a quelli animali.

Facendo invece un confronto tra i cibi di origine vegetale si può osservare come quelli integrali siano più ricchi di nichel e quindi meno indicati per la dieta delle persone che soffrono di SNAS.

Partendo da queste prime nozioni si può già capire cosa fa bene e cosa fa male agli intolleranti di questo particolare metallo.

Andando più nel dettaglio coloro che amano la cioccolata dovranno rinunciare a questo dolce.

Il cacao infatti deve essere assolutamente cancellato dalla dieta in quanto il suo contenuto di nichel è molto alto. 

Se alla cioccolata possiamo dire un no assoluto, però, con altri alimenti non si può fare.

Questo perché ci sono diversi fattori da considerare per quanto riguarda la concentrazione del metallo in frutta e verdura.

Può capitare che nello stesso tipo di vegetale vi siano diverse quantità di nichel. 

Ad esempio può influire sulla concentrazione del metallo in un pianta il periodo in cui è stata raccolta o quale parte viene mangiata:

  • il frutto
  • le foglie
  • il fusto
  • o le radici.

Inoltre i vegetali che sono più stagionati contengono un quantitativo di metallo maggiore rispetto ad una pianta giovane che è quindi da preferire. 

Questi sono solo alcuni dei punti fondamentali che intervengono nella scelta degli alimenti e che rendono molto difficile stabilire un elenco di cibi da eliminare o ridurre e cibi che invece si possono introdurre nella colazione senza nichel.

Come è già stato anticipato, ci sono alcune certezze che non si possono sottovalutare come la preferenza degli alimenti di origine animale rispetto quelli vegetali.

Inoltre abbiamo la sicurezza che esistono alimenti così ricchi di nichel da doverne limitare al minimo il consumo o, in alcuni casi, di eliminarlo totalmente. 

Tra questi troviamo:

  • il cacao
  • la frutta secca (come noci, nocciole, arachidi)
  • cereali integrali
  • e legumi di ogni genere.


Per scegliere gli alimenti da inserire nella colazione per persone allergiche al nichel, stiliamo una sorta di elenco tra cui si possono trovare gli alimenti consigliati.

Questa lista è puramente indicativa e non ha un valore assoluto per i fattori che abbiamo già descritto in precedenza.

La migliore scelta è quella di preparare il cibo in casa

Colazione Senza Nichel

Un consiglio fondamentale è quello di scegliere alimenti freschi che sono da preferire a quelli confezionati.

I salumi ad esempio, sono migliori quelli affettati al momento dell’acquisto piuttosto che i preconfezionati nelle buste riposte nel banco frigo. 

La migliore abitudine anti-allergia da nichel è quella di cucinare ogni alimento a casa propria.

Naturalmente ognuno dovrà fare i conti con la propria disponibilità di tempo e organizzarsi di conseguenza. 

In generale si possono preparare:

  • torte
  • succo di frutta
  • centrifugati o marmellate.

Puoi preparare la colazione in anticipo ma non in grandi quantità in modo da averla sempre pronta e adeguata alle proprie abitudini alimentari.

In caso si abbiano degli avanzi è consigliabile procedere con la conservazione in barattoli o contenitori di vetro.

Questo materiale infatti si è rivelato il migliore per evitare contaminazioni esterne e mantenere freschi gli alimenti fino alla colazione successiva.

Colazione senza Nichel: alimenti sì e alimenti no

Nella cucina di una persona che soffre di Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel ci possono essere qusti cibi per la colazione:

  • la farina di castagne
  • il latte di riso
  • il miele
  • lo sciroppo d’agave
  • le uova biologiche. 

Gli alimenti che invece devono essere limitati o eliminati sono:

  • l’avena
  • il farro
  • il mais
  • la soia
  • la farina integrale
  • il grano saraceno
  • la pasta sfoglia di tipo industriale che contiene margarina.

Da eliminare o limitare sono anche il lievito e la farina gialla per polenta. 

Parlando di vegetali che si possono mangiare per una colazione salata o dolce si possono introdurre nella dieta:

  • i peperoni
  • le barbabietola
  • i cetrioli
  • le melanzane
  • le zucchine
  • la patata dolce americana
  • il melone
  • le pesche
  • le banane
  • le arance,
  • i limoni biologici
  • e i mandarini.

Anche le patate vanno bene ma solo se vengono cotte senza la buccia, ma visto che contengono comunque anti-nutrienti (come le saponine e le lectine) ti invito a preferire le patate dolci americane a pasta arancione. 

Se non hai seguito un programma detox per disintossicarti dal nichel, sono da eliminare o ridurre invece:

  • i funghi
  • gli asparagi
  • i carciofi
  • i broccoli
  • le cipolle
  • i cornetti
  • i pomodori
  • le foglie di rucola
  • e i gambi di sedano.

Si deve limitare anche l’utilizzo di frutta come le ciliege, i frutti di bosco, l’ananas e l’anguria oltre alle prugne secche e la frutta secca come i pistacchi. 

Consigli di lettura: Frutta Senza Nichel – Questi Sono 14 Frutti che Puoi Mangiare

Quali condimenti utilizzare?

Avere l’allergia al nichel rende la vita abbastanza complicata per la quantità di alimenti che lo contengono.

Tra queste ci sono anche diversi tipi di frutti di mare ma che, solitamente, non si servono a colazione a meno che non viviate in Scozia.

La carne in generale, sia rosse che bianche, e gli affettati come il prosciutto crudo San Daniele, e la bresaola si possono aggiungere ad una colazione all’americana.

Da evitare assolutamente è il prosciutto cotto, si può invece mangiare il salame (preferisci quello senza conservanti, nitriti e nitrati), e pesci come le cernie, le orate, la spigola e il tonno fresco non confezionato. 

Per quanto riguarda i condimenti meglio evitare:

  • il basilico
  • l’alloro
  • l’origano
  • e il concentrato di pomodoro.

Per quanto riguarda l’olio, meglio scegliere quello extra vergine di oliva biologico.

Da evitare anche tutti i prodotti a base di olio di semi di:

  • girasole
  • mais
  • soia
  • e cotone.

Puoi usare a tolleranza:

Aceto di Mele Biologico
Non pastorizzato
Voto medio su 115 recensioni: Da non perdere
€ 4,57

Ghee - Burro Chiarificato
Disponibile in formato da 220 g e 480 g
Voto medio su 164 recensioni: Da non perdere
€ 13,70

Sale Rosa HimalayaVoto medio su 447 recensioni: Da non perdere
€ 3,41

alimenti no nichel
Guida Gratuita: Alimenti NO Nichel

Cosa bere se sei allergica al nichel?

Vediamo ora cosa si può scegliere da bere per evitare di avere disturbi dovuti alla presenza di nichel.

Iniziamo dall’acqua, ottima ad ogni ora. Evita le bevande gassate o che contengono zuccheri aggiunti, aromi, conservanti, eccipienti, etc.

Per la colazione meglio optare per un buon caffè. Puoi scegliere di prediligere colazioni più sostanziose con prosciutto crudo D.O.P. (San Daniele o Parma) o bacon.

Da escludere invece il tè e gli infusi compresa la camomilla che solitamente si prende la sera ma la inseriamo per precauzione ed informazione completa.

Per quanto riguarda i dolci invece valgono le regole generali quindi, niente prodotti confezionati e industriali ma solo torte e biscotti fatti in casa.

Meglio ripetere che il cacao è da bandire e anche i suoi derivati, sono da dimenticare anche le brioche e la liquirizia.

Esempi pratici di ricette

Ora che abbiamo esaminato nei dettagli i pro e i contro dati dalle varie tipologie di alimenti rispetto all’allergia al nichel, vediamo come assemblare i cibi per ottenere una colazione a basso contenuto di questo metallo.

In effetti, viste le molte limitazioni tutti quelli che scoprono di essere allergici al nichel si fanno una domanda fondamentale: cosa magio a colazione?

Avrai sentito centinaia di volte la famosa frase: “la colazione è il pasto più importante della giornata”.

Non è così.

Per millenni l’uomo non ha mai fatto mangiato nulla la mattina, solo dagli inizi del 1900 abbiamo iniziato a fare colazione.

Quindi se la mattina non hai voglia di mangiare, non ti obbligare a farlo.

Ci sono molti studi che suggeriscono di seguire un digiuno intermittente che fa molto bene alla salute del nostro organismo.

Per saperne di più sui benefici del digiuno intermittente leggi qui.

Posso suggerirti anche dei libri sul digiuno intermittente che trovi qui sotto:

Ketofast
Dimagrire con la dieta chetogenica e il digiuno breve
€ 16,50

Il Micro Digiuno
Il digiuno intermittente per una vita più sana, lunga, snella
Voto medio su 2 recensioni: Buono
€ 19,50

La Dieta della Longevità
Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la Dieta Mima-Digiuno per vivere sani fino a 110 anni
Voto medio su 48 recensioni: Buono
€ 15,90

Omelette con Prosciutto Crudo (DOP)

Se comunque hai bisogno di fare colazione vediamo quindi come iniziare la giornata con il sorriso seguendo queste semplici ricette. 

Per una colazione sostanziosa e nutriente, puoi scegliere di utilizzare il prosciutto crudo D.O.P. (evita nitriti, nitrati e conservanti), da accompagnare ad una omelette di uova biologiche e una banana.

Aggiungi in un minipimer le uova insieme alla banana e frulla tutto insieme. Se il composto è troppo denso, puoi aggiungere del latte di riso (mi raccomando non comprare quello con olio di girasole) fino a quando l’impasto non diventa più omogeneo.

Se non hai a disposizione un Minipimer, dai un’occhiata a questo qui sotto. E’ quello che uso a casa da anni:

Dopo avere preparato la omelette in una padella nichel free aggiungi agli ingredienti del miele o dello sciroppo d’agave e un caffè.

Se non ti piace il caffè o ti provoca disturbi, io tollero senza problemi il caffè di cicoria. Quello che vedi qui sotto è il mio preferito:

Cicoria Biologica per Moka
Naturalmente senza caffeina – Leggermente amara con note di caramello
Voto medio su 169 recensioni: Da non perdere
€ 4,10

Questo qui sotto invece è lo sciroppo d’agave che usiamo da anni in famiglia:

Sciroppo di Agave
Agave puro dolce
Voto medio su 157 recensioni: Da non perdere
€ 5,76

Colazione con Crepes di Farina di Castagne

Questa colazione è adatta a fornire una buona quantità di energia fino all’ora di pranzo senza temere stanchezza o mancanza di concentrazione. Adatta sia a studenti che a persone che lavorano a tempo pieno. 

Per gli ingredienti:

  • 2-4 uova fresche biologiche (o raccolte nel proprio pollaio) o acquistate da un contadino che le alleva a terra.
  • Un cucchiaio o più di farina di castagne (io uso questa ottima farina di castagne biologiche).
  • miele biologico.
  • Un bicchiere di succo di mela o una tazza di latte di riso (senza olio di girasole). 

Questi sono i prodotti che ho nella mia dispensa per preparare questa ricetta:

Farina di Castagne Biologica
Ricca di fibre
Voto medio su 67 recensioni: Da non perdere
€ 6,67

Miele Acacia Biologico
Miele biologico italiano
Voto medio su 47 recensioni: Da non perdere
€ 9,50

La procedura per la preparazione di questa colazione senza nichel è molto semplice e rapida.

Bisogna prima di tutto sbattere l’uovo e miscelarlo con una quantità sufficiente di farina in modo da creare un impasto simile ad una crema.

Scaldare una padella antiaderente sul fuoco e versare con un mestolo, la quantità necessaria per una crepes.

Stendere l’impasto e voltare la crepes dopo un paio di minuti per cuocerla da entrambi i lati. 

Raccogliere le crepes su un piatto e spalmare del miele sulla superficie.

Ora sono pronte da gustare accompagnandole con del succo di mela preparato in casa con un estrattore. 

Altre ricette dalla nostra Community

Se sei iscritta al nostro gruppo Facebook privato ed esclusivo per noi allergiche al nichel, sai bene che condividiamo spesso ricette adatte a noi, incluse le preparazioni per una colazione dolce o salata.

Non fai ancora parte del nostro super Gruppo Facebook? Bene, allora richiedi qui la tua iscrizione.

Queste che vedi qui sono una selezione delle migliori ricette estratte dal nostro super gruppo.

Tortino in Tazza

(Foto, ingredienti e preparazione a cura di Laura Grosso)

colazione senza nichel

Per una colazione sfiziosa e veloce da preparare, adatta anche ai vegani 😋.

Ingredienti (per circa una persona):

  • 5 cucchiai di latte di riso
  • 2 cucchiai di olio di riso
  • 1 cucchiaio di sciroppo di riso bio 
  • Un pizzico di bicarbonato
  • 50 grammi di farina di riso
  • 1/2 mela a pezzetti

La preparazione è molto semplice: Cuoci 3 minuti al microonde.

Torta di Patate

(Foto, ingredienti e preparazione a cura di Marina Rulli)

Torta di Patate

Ricetta per una colazione o merenda, gluten e nichel free 💪🏻.

Ingredienti:

  • 300 grammi di patate lesse (ti suggerisco di sostituirle con le patate dolci americane)
  • 90 grammi di zucchero (per evitare problemi con la glicemia e non solo ti consiglio di sostituire lo zucchero con l’Eritritolo o la Stevia)
  • 2 uova medie biologiche.

Preparazione:

Separa gli albumi e i tuorli e monta gli albumi a neve con un pizzico di sale.

Monta i rossi con lo zucchero. 

Schiaccia le patate e, volendo, puoi aggiungere una scorsa di limone grattugiato.
 
Unisci tutto ed inforna a 170 gradi per 40 minuti in forno pre-riscaldato statico. 

Biscotti Senza Nichel con Farina di Riso e Cremor Tartaro

(Ingredienti e preparazione a cura di Maria Lombardi, foto di Cristina Chiroli)

Biscotti senza Nichel con farina di riso e cremor tartaro

Ingredienti:

  • 220 grammi farina di riso
  • 80 grammi amido di riso 
  • 100 grammi di zucchero
  • 80 grammi olio di riso
  • 1 cucchiaino cremor tartaro 
  • 1 cucchiaino bicarbonato 
  • 2 uova biologiche
  • la buccia grattugiata di un limone.

Preparazione:

Forma un impasto compatto, stendi con il matterello e dare la forma desiderata, infornare a 160 gradi per 15/20 minuti.

Torta di Zucca Gialla

(Ingredienti, preparazione e foto a cura di Marina Rulli)

Torta di Zucca Gialla

Torta  buonissima è adatta a tutte noi allergiche a nichel.

Ingredienti:

  • 2 albumi da montare con 180 grammi di zucchero 
  • 400 grammi di farina 00 
  • 50 grammi di fecola di patate
  • 1 bustina di Cremor Tartaro
  • Mezzo cucchiaino di bicarbonato 
  • Una tazzina da caffè di latte Zymil o acqua 
  • 70 grammi di zucca 🎃 
  • Un tuorlo. 
Cremor Tartaro - Polvere Lievitante per Dolci BioVoto medio su 288 recensioni: Da non perdere
€ 1,76

Preparazione:

Monta i bianchi con lo zucchero ed un pizzico di sale.

Aggiungi pian piano la farina già setacciata ed unita a tutte le altre polveri. 

Nel frattempo sbollenta la zucca.
 
Unisci anche il tuorlo ed il latte man mano che l’impasto prende corpo.

Alla fine frulla la zucca ed aggiungila al composto.

Cuoci tutto in forno pre-riscaldato statico a 200 gradi per 35 minuti ( e poi dipende dal forno).

Per una persona puoi farci colazione per 6 giorni 😜.

Con la zucca che avanza, puoi prepararci un primo con riso e zucchine.

Tacos Dolci con Panna

(Ingredienti, preparazione e foto a cura di Carla Cerone)

Tacos Dolci con Panna

Ingredienti:

  • 3 uova biologiche
  • 70 grammi di zucchero (meglio la Stevia o Eritritolo)
  • 1 bustina di vanillina (se puoi tollerarla)
  • 1/2 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • 60 grammi di farina 00
  • 1 pizzico di sale.

Per la farcitura:

  • panna liquida fresca da montare (senza lattosio),
  • zucchero a velo.

Preparazione:

Dividi i tuorli dagli albumi.

Monta gli albumi a neve insieme a 40 grammi di zucchero.

A parte, monta i tuorli con i 30 grammi di zucchero rimasti, fino a farli diventare spumosi ed aggiungi la bustina di vanillina, la scorza di limone, un pizzico di sale e la farina, in ultimo gli albumi che hai montato in precedenza.

Intanto accendi il forno a 200° e preparata la placca con carta da forno inumidita.

Poi metti l’impasto in una siringa per dolci (in plastica) con il becco liscio, e forma dei cerchi.

Inforna per 6 minuti.

Quando sono pronti staccali piano in modo che non si rompano.

Aspetta che si raffreddino e nel frattempo monta la panna, aggiungi zucchero a velo (a piacere a seconda del gusto).

Riempiteli con la farcitura e lasciali in frigo per almeno 3 ore prima di servirli.

Aggiungi una spolverata di zucchero a velo.

Torta di Mele

(Foto, ingredienti e preparazione a cura di Cristina Piovan)

Torta di Mele Nichel free

Ingredienti:

  • 200 grammi di Farina di riso
  • 200 grammi zucchero di canna
  • 3 uova fresche 
  • mezzo bicchiere di Olio Extra Vergine di Oliva
  • 200 ml di latte (anche senza lattosio per gli intolleranti, vai ad occhio, puoi aggiungerne di più per un impasto più morbido
  • Scorza di limone grattugiata (biologico)
  • Un po’ di cannella (per chi la tollera)
  • Un cucchiaino di bicarbonato 
  • Succo di limone
  • 1/2 mele.

Preparazione:

Procedi come una classica torta lievitata, aggiungi gli ingredienti poco alla volta e inforna a 180 per 30 minuti circa a forno statico.

Conclusione

Se tieni alla tua salute, puoi provare a seguire il digiuno intermittente e saltare la colazione senza problemi e senza attacchi di fame (basta fare un’abbondante cena a base di carne e verdure tollerate la sera prima).

Per facilitare il compito della preparazione puoi procedere per tempo a preparare un ricettario per ogni giorno della settimana in modo da cambiare alimentazione ogni mattina.

Per riassumere brevemente le regole principali ti ricordo di eliminare completamente il cacao e i suoi derivati.

Fai attenzione agli alimenti vegetali integrali e ai cereali integrali oltre alle farine dello stesso tipo. 

Meglio prediligere cibi di origine animale come la carne rossa o le carni bianche come pollo e tacchino oltre ai salumi a parte il prosciutto cotto e la mortadella con i pistacchi.

Il salmone fresco (o quello selvaggio ancora meglio) sono adatti a preparare colazioni saporite e nutrienti oltre a fornire l’energia giusta per affrontare la giornata.

La frutta secca deve essere limitata se non eliminata, in particolare le noci, le nocciole, i pistacchi, gli anacardi e le arachidi. 

Non ci sono delle linee nette di divieto in quanto la quantità di nichel in ogni alimento dipende da diversi fattori.

Le ricette per la colazione senza nichel sono molte e basta usare la fantasia per inventarne di nuove.

Ti invito a commentare raccontandomi la tua esperienza e fornendo dei consigli basati sulla tua esperienza personale.

Raccontaci la tua storia e fammi sapere la tua opinione su quanto riportato in questo articolo.

Le esperienza dirette sono utili  per scoprire nuove ricette per una colazione senza nichel adatta alle nostre esigenze.

alimenti no nichel
Guida Gratuita: Alimenti NO Nichel
Riassunto del post
8 Ricette per una colazione senza nichel
Titolo del post
8 Ricette per una colazione senza nichel
Descrizione
Consigli pratici e nuove idee per capire come cucinare senza nichel anche per una ricca e squisita colazione.
Paola Orsini

Commenti

  1. Lorena
  2. Marzia
  3. marta pellegrini
  4. Rosa Maria Accardo

Lascia un commento qui sotto:

Condivisioni